UNIONE NAZIONALE AUTONOMA DEL LAVORO VIGILANZA PRIVATA SEGRETERIA PROVINCIALE DI NAPOLI

mercoledì 24 aprile 2024

Contratto della vigilanza privata: aumenti fino a 350 euro

Dopo 8 anni di trattative, scioperi e lotte sindacali, è stato rinnovato il contratto nazionale di lavoro della vigilanza privata e dei servizi fiduciari. Le lavoratrici e i lavoratori del settore percepiranno complessivamente un aumento a regime di 250 euro per il IV livello e 350 euro per il livello D dei servizi di sicurezza. È stata anche introdotta la 14esima mensilità, che sarà erogata a partire dal 2024.

Per le guardie giurate e gli amministrativi viene definita la retribuzione per il livello 6 e previsto un aumento complessivo di 200 euro per il livello 4 da riconoscere in 5 tranche: 25 euro a giugno 2024, 35 euro a giugno 2025, 30 euro a dicembre 2025, 50 euro ad aprile 2026; 60 euro a dicembre 2026.



martedì 9 aprile 2024

NAPOLI: Litiga con le guardie giurate e poi viene colto da malore e muore a Napoli

Carabinieri intervengono per lite, uomo muore poco dopo Davanti ospedale a Napoli, si era accasciato a terra (ANSA) - NAPOLI, 09 APR - Nel primo pomeriggio di ieri i carabinieri della compagnia Vomero sono intervenuti all'ingresso del II Policlinico di Napoli per una lite. Sul posto un 62enne, accasciato a terra con difficoltà respiratorie. L'uomo è stato portato in rianimazione e, nel tardo pomeriggio, è morto. Indagini in corso per chiarire vicenda. Il morto è Francesco Vanacore, originario di Vico Equense. Al culmine di una lite con alcune guardie giurate sarebbe morto Francesco Vanacore, il 62enne di Vico Equense, comune della Costiera sorrentina, deceduto nel tardo pomeriggio di ieri reparto di rianimazione del II Policlinico di Napoli. Vanacore, secondo alcuni testimoni, era diretto nel reparto di cardiologia dell'ospedale che voleva raggiungere a bordo della sua auto. A causa di questa pretesa si è innescato un alterco con i vigilanti, degenerato in un' aggressione: Vanacore sarebbe stato colto da un malore e soccorso. Le sue condizioni di salute sarebbero peggiorate fino al decesso. Per fare luce sull'accaduto da ieri sera sono in corso indagini dei carabinieri coordinate dai magistrati della procura partenopea. Fonte ANSA 09.4.2029

Muore dopo lite, istituita una commissione d'indagine interna Decisione della Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II

NAPOLI, 09 APR - "A seguito di quanto riportato dagli organi di stampa in merito al decesso di un uomo, avvenuto ieri nel complesso di Cappella Cangiani", la Direzione strategica dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli, rende noto di aver "costituito nell'immediatezza una commissione di indagine interna finalizzata ad acquisire ogni utile informazione per accertare l'accaduto". Fonte ANSA 2024-04-09

Lite davanti ospedale Napoli, muore uomo Napoli, 9 apr. - Un uomo e' morto a Napoli davanti a un ospedale in circostanze ancora da chiarire. Nel primo pomeriggio di ieri i carabinieri della Compagnia Vomero sono intervenuti all'ingresso del II Policlinico per una Lite. Li' hanno trovato un 62enne accasciato a terra con difficoltà


respiratorie. L'uomo, Francesco Vanacore, di Vico Equense, e' stato portato in Rianimazione e, nel tardo pomeriggio, e' morto. Indagini in corso. Vanacore, secondo una prima ricostruzione dell'accaduto basata su testimonianze, doveva raggiungere un reparto dell'ospedale, quello di cardiologia, e avrebbe avuto un alterco con le guardie giurate perché voleva utilizzare la sua auto per muoversi nei viali che circondano i diversi padiglioni della struttura. Il sessantaduenne ha avuto un malore durante la lite ed e' stato soccorso e ricoverato, ma e' deceduto poco dopo. La procura ha aperto un fascicolo d'indagine e delegato ai carabinieri gli accertamenti. Fonte AGI 09.09.2024 

martedì 10 ottobre 2023

giovedì 28 settembre 2023

La So.Re.Sa ha pubblicato una determina che annulla le assegnazioni dell'appalto della vigilanza privata

 dei lotti 2-3-4-8-16 dopo la pubblicazione da parte del TAR dei ricorsi presentati dalla Security Service e da La Torre, rispettivamente per i lotti 2-3-8-16 e 4.

Inoltre la So.Re.Sa. annulla il provvedimento del 5 settembre 2022, dove dichiarava l'ammissibilità della Civin alla partecipazione del Bando, di conseguenza la Civin non è più un ammissibile al bando e pertanto esclusa.
Nei prossimi giorni verrà pubblicata una determina delle assegnazioni definitive.
Sembra quindi che l'odissea del bando della vigilanza presso le sedi ASL della Campania stia per concludersi.





mercoledì 30 agosto 2023

Commissariamento giudiziario, Istituto di vigilanza privata Cosmopol S.p.A.

 Commissariamento giudiziario, Istituto di vigilanza privata Cosmopol S.p.A. situazioni sulle condizioni lavorative del personale, denunciate dal Sindacato UNAL con l'esposto dell'anno 2021, a seguito di questo ci furono chieste informazioni che abbiamo fornito. Ed è notizia di oggi del commissariamento della Società.

Nessuno deve restare impunito di fronte alla legge.
RISPETTO PER I LAVORATORI !!!!!
VERGOGNA PER I SINDACATI CHE HANNO FIRMATI I CONTRATTO CON PAGHE AL DI SOTTO DELLA SOGLIA DI POVERTA'.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante testo

mercoledì 14 giugno 2023

QUANDO TI DICONO "VIENI AL SINDACATO DOBBIAMO FIRMARE ALCUNI DOCUMENTI".

 Poi arriva il giorno in cui il tuo datore di lavoro ti dice che un giorno della prossima settimana devi andare al sindacato con lui a firmare alcune carte.

Ecco, devi sapere che il tuo datore di lavoro ti ha appena comunicato che sta per darti una grandissima fregatura.
Ebbene si.
Perché al sindacato, o anche all'ITL - Ispettorato Territoriale del Lavoro - il tuo datore di lavoro ti farà firmare un Verbale di conciliazione.
Che cos'è?
Niente, è solo una tua dichiarazione nella quale attesti che non è vero che nei mesi o anni precedenti sei stato pagato meno del dovuto, che non ti hanno pagato le ore di lavoro straordinario, che ti hanno fatto svolgere mansioni superiori e ti hanno pagato meno di quello che dice la Legge, insomma ti farà firmare una dichiarazione nella quale tu rinunci a tutti i tuoi diritti e, per invogliarti a firmare, ti darà un piccolo compenso, poche centinaia di euro, facendoti però capire che lui ti sta facendo un favore. Ti sta aiutando.
Ebbene, dovete sapere che una volta firmato quel verbale non potrete più richiedere nulla per il periodo precedente alla firma. Differenze sulla retribuzione, mansioni ecc. tutto perduto.
Ebbene, nella mia esperienza professionale vedo continuamente casi di questo tipo.
Casi in cui il lavoratore rinuncia volontariamente, ma inconsapevolmente, a decine di migliaia di Euro a fronte di pochi spiccioli per il caffè.
Perché accade questo?
Per due motivi essenzialmente:
1) Il lavoratore ha paura di essere licenziato, ma questa paura è spesso infondata;
2) Le persone che dovrebbero tutelare il lavoratore e fargli capire cosa sta firmando, ed a cosa sta rinunziando, spesso non sono dalla sua parte, non vogliono fare i suoi interessi.
Il mio consiglio?
La prossima volta che il vostro datore di lavoro vi comunica che dovete andare al sindacato a firmare alcune carte dovete, immediatamente, rivolgervi ad un sindacato onesto di vostra assoluta fiducia che possa tutelare i vostri interessi che siete VOI a scegliere non il padrone.
Quindi, attenzione!

martedì 6 giugno 2023

SLITTA TUTTO? appalto Asl Napoli della vigilanza

 Procedura aperta per l’affidamento dei servizi di vigilanza armata e servizi di vigilanza aggiuntivi presso le sedi delle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere della regione Campania

Risulta ad oggi solo le adesioni alle convenzioni delle società vincitrici dei lotti 1-5-7-11-13, rispettivamente: Securpol Puglia S.p.A., Poliziotto Notturno S.r.l., I.V. Doria S.r.l. e Gia.Ma. S.r.l. mentre le aggiudicazioni a tutti i 16 lotti sono state pubblicate nei mesi precedenti.
Le società vincitrici elencate per lotto:
1- Securpol Puglia Spa
2- Civin Srl
3- Civin Srl
4- Security Service Srl
5- Poliziotto Notturno Srl
6- Istituto di Vigilanza La Torre Srl
7- Securpol Puglia Spa
8- Civin Srl
9- ISSV Spa
10- ISSV Spa
11- Doria Società Cooperativa
12- Gia.Ma Srl
13- Gia.Ma Srl
14- Istituto di Vigilanza La Torre Srl
15- ISSV Spa
16- Civin Srl
Dal 7 febbraio 2023, quando avvenne il cambio d’appalto tra la società uscente Security Service e la società subentrante Securpol Puglia la situazione vive in uno stato di stallo a causa di ricorsi presentati da una società di Vigilanza esclusa da tutte le sedi che le erano state affidate negli ultimi anni. Il ricorso al consiglio di stato ha già superato quattro udienze pubblicate rispettivamente il 04/01/2023, 13/01/2023 e 03/02/2023 che continuerà ancora, purtroppo, perché rinviata a data da destinarsi (doveva essere il 04/05/2023 ma ad oggi non si hanno notizie), ormai è diventata una situazione imbarazzante per la Regione Campania la quale pare essere non capace di risolvere una situazione apparentemente semplice.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante testo
Mi piace
Commenta
Condividi

lunedì 15 maggio 2023

Unal servizi fiduciari Asl Napoli 3

L' UNAL è da oggi presente nella Leader Service scarl di Bari.
Che opera nell'ambito dei servizi fiduciari, dell'ASL Napoli 3.

giovedì 30 marzo 2023

Le Associazione che firmano il CCNL della vigilanza privata chi rappresentano?

  Gli Istituti di Vigilanza Privata in Italia sono 2.386 ed impiegano complessivamente 86.659 addetti, questo è quello che emerge dall'estrapolazione per codice ATECO (combinazione alfanumerica che identifica una attività economica) dall'archivio tenuto dalle Camere di Commercio Italiane.

LE ASSOCIAZIONI DATORIALI nell'anno 2016, DA DATI ESTRAPOLATI DAI LORO SITI rappresentavano circa 225 Istituti, su oltre allora 2000.
Dopo il mio articolo sparirono dai loro siti, gli Istituti a loro associati.
Quindi a nome di chi firmano il CONTRATTO della vigilanza?. I sindacati firmatari lo sanno che queste associazioni non rappresentano nessuno!!!